Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
Vitalpina Hotels Südtirol
 
menu
 
 
 

L'Autunno in Alto Adige

01.10.2018 - Autore: Vitalpina Hotels Südtirol
Categoria: Attività
 
Le temperature miti, il tempo stabile e un’ottima visibilità rendono la terza stagione dell’anno il periodo ideale per passeggiate a medie altitudini ed escursioni in bicicletta. Su tutto il territorio altoatesino la raccolta delle mele e la vendemmia, qui conosciuta con il termine “Wimmen”, sono in pieno svolgimento.

Una tipica usanza associata alla vendemmia è il Törggelen, il cui nome deriva da “Torggl”, termine tedesco per il torchio del vino (dal latino “torquere”, torcere). Secondo questa tradizione secolare nelle osterie altoatesine il vino nuovo viene degustato in un clima gioioso. Questo vino non ancora finito è il mosto d’uva, che viene prodotto in seguito alla pressatura di uve bianche o rosse e che ha appena cominciato il processo di fermentazione. Grazie alla presenza di anidride carbonica, il vino nuovo ha un sapore piuttosto frizzante, come se inizialmente fosse una limonata d’uva o uno spumante dolce. Con il vino nuovo vengono serviti alcuni piatti tipici dell’Alto Adige: schlutzkrapfen, canederli, surfleisch, würstel con crauti, oltre ai quali non possono mancare i krapfen e, naturalmente, le castagne.

Una tipica attività autunnale dell’Alto Adige è camminare lungo i sentieri dei castagni. Il “Keschtnweg” della Valle Isarco parte dall’Abbazia di Novacella nei pressi di Bressanone, prosegue lungo i pendii della Valle Isarco fino a salire sull’altopiano del Renon, per poi scendere a Bolzano fino a Castel Roncolo. Il sentiero si snoda attraverso boschi colorati, prati verdi e imponenti castagneti, tra arte, natura e luoghi leggendari che conservano tracce di streghe, fate e fantasmi. Il sentiero del castagno di Foiana, una località poco sopra Lana, è un sentiero circolare facilmente percorribile che conduce attraverso i pittoreschi vigneti a sud di Merano nella Mezza Montagna di Tesimo. Grazie all’installazione di dieci pannelli, alcuni dei quali anche interattivi, i visitatori possono apprendere molte informazioni sulle castagne, sugli alberi di castagno e sulle diverse varietà di questo nobile frutto.
 
 
Consiglia