Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
Vitalpina Hotels Südtirol
 
menu
 
 
 

Viva le verdure di una volta!

26.08.2019 - Autore: Vitalpina Hotels Südtirol
Categoria: A tavola
 
Avete già sentito parlare di quell’agricoltore altoatesino che coltiva circa 500 varietà di frutta e ortaggi che, in alcuni casi, sono delle vere e proprie rarità? Se non lo conoscete, ve lo presentiamo noi: si chiama Harald Gasser ed è il contadino del maso Aspingerhof di Barbiano. In Alto Adige è già diventato una celebrità nel suo genere, anche perché ha rinunciato totalmente ai fitofarmaci, compresi quelli biologici.

Harald Gasser, il bio-contadino sui generis

Non perdete tempo a cercare le grandi aziende agricole, in Alto Adige. Quassù, nel cuore delle Alpi, piccolo è bello e funziona. La stragrande maggioranza del comparto agricolo consiste infatti in piccole aziende a conduzione familiare che producono frutta, ortaggi, latte e carne, e spesso lo fanno come fonte aggiuntiva di reddito. Harald Gasser, coltivatore di ortaggi a S. Ingenuino, frazione del comune di Barbiano, da tempo ormai ha voltato le spalle all’agricoltura convenzionale dedicandosi pressoché esclusivamente a varietà tanto antiche quanto dimenticate. Carciofo cinese, zigolo dolce, rapetta acetosa della fortuna: alzi la mano chi le conosce… E non sono che alcuni dei tanti prodotti di nicchia che fanno felice il giovane contadino di Barbiano e i suoi clienti.

“Da anni ormai ho deciso di rinunciare a prodotti fitosanitari di qualsiasi tipo. Quando sulle mie piante vedo dei parassiti, non sto a chiedermi cosa c’è di sbagliato nella natura o cosa si deve fare per sterminarli, ma mi domando cosa posso fare IO perché questo non avvenga. Ad esempio, piantare determinati tipi di piante che attirano gli insetti nocivi e li tengono lontani dalle mie coltivazioni. E usando sempre e solo le mani: nei miei campi le macchine non entrano”, racconta Harald. Superfluo dire che l’inizio della sua avventura non è stato, per rimanere in tema, solo rose e fiori: per alcune varietà ha dovuto attendere la bellezza di sette anni, per raccogliere i primi frutti. Oggi invece questa agricoltura non convenzionale gli permette di vivere bene. Gasser vorrebbe anche diffondere le sue conoscenze, ed è per questo che invita regolarmente nel suo maso i contadini delle vicinanze. Recentemente è andato a trovarlo anche Hannes Rainer, titolare e cuoco del Vitalpina Naturhotel Rainer, assieme ad alcuni dei suoi fornitori locali per rendersi conto di persona dell’ingegnosità del giovane contadino di Barbiano. “Nella mia cucina utilizzo prevalentemente prodotti di stagione e locali, cercando di vivere quanto più possibile in sintonia con la natura. E poiché mi aspetto la stessa cosa dai fornitori, ossia dai contadini della mia zona con cui collaboro, ho deciso di far conoscere loro la filosofia di Harald Gasser”, spiega Hannes Rainer.

Una start-up verde: Manna Organic

Alla base della visione di Harald Gasser c’è la volontà di ridare agli agricoltori la possibilità di produrre alimenti genuini, farsi apprezzare e spuntare un prezzo equo per i loro prodotti, affinché siano contenti di lavorare nella natura e per l’ambiente. Fino a poco tempo fa era pressoché impossibile per un normale consumatore acquistare i prodotti di Gasser, perché venivano forniti solo su ordinazione ad una cerchia ristretta di ristoranti. Adesso invece le bontà del giovane Harald e di altri sei contadini della Val d’Isarco possono essere acquistate, oltre che nei rispettivi masi, anche nel negozio “Manna Organic”, inaugurato ai primi di agosto a Ponte Gardena. Benché diversi per provenienza, tutti gli ortaggi e le verdure in vendita da Manna Organic hanno in comune tre aspetti: sono sani, vari e non trattati. La prossima volta che venite in Alto Adige, fateci un salto: ne vale la pena.

Per conoscere meglio la storia di Harald Gasser, guardate questo video.

Fonti: TG Rai, settimanale FF.
 
 
Consiglia
 
 
 
 
 

Bagno Vitalpina alle erbe di montagna dell'Alto Adige.

Noi conosciamo alle perfezione tutti i pregi delle erbe tipiche dell'Alto Adige e le utilizziamo a piene mani in cucina e nei trattamenti benessere.
Sentite le delicate vibrazioni della natura